Quali sono i Social Network per il tuo Business?

Cosa ti aspetti di ottenere dalla tua attività sui social media?
Vuoi visibilità, relazioni con i tuoi clienti, influenzare le decisioni di acquisto o monitorare la tua Brand Reputation?

La diffusione delle notizie viaggia alla velocità di Internet che, ormai da oltre un ventennio, ha annullato ogni barriera di spazio e tempo, permettendo di privilegiare la tempestività e il raggiungimento di luoghi in parti opposte del mondo in un solo click. 

Queste connessioni digitali stanno cambiando il modo di fare marketing ed è sempre più evidente l’importanza dei social network per il tuo business.

Un errore che le aziende commettono frequentemente è di pensare che, per moltiplicare le proprie possibilità di successo, basti essere presente su tutti i social network. Diversamente da quanto si possa pensare, non è una scelta che premia.

Gestire un canale social è un vero e proprio lavoro, che deve essere svolto con continuità e costanza. È decisamente meglio non essere presenti su un canale social piuttosto che creare un profilo per poi abbandonarlo a se stesso. La scelta migliore è concentrarsi su alcuni social network e ipotizzare per ciascuno di essi delle azioni mirate.

Indice:

  1. Come scegliere?
  2. Facebook
  3. Instagram
  4. LinkedIn
  5. YouTube
  6. Twitter

Come scegliere il canale social più adatto alla tua attività? 

Chiaramente, ogni piattaforma ha determinate potenzialità che, se sfruttate, possono privilegiare un aspetto piuttosto che un altro, un target o un altro.

Per fare questo, però, sarà necessario studiare a fondo le loro caratteristiche e cercare di creare contenuti che, per ogni canale social sul quale saranno pubblicati, vengano valorizzati al meglio e veicolino il messaggio in modo che assumano per il target lo stesso significato voluto dall’azienda.

Vero è che l’assenza di una azienda sui social si traduce, molto spesso, in un’opportunità in meno sul mercato tradizionale. Quindi, il primo passo da compiere per raggiungere obiettivi di successo consiste nell’individuazione del social network più adatto per applicare le strategie dell’azienda.

Sui social network il segreto è quello di non lasciare nulla al caso. Tutte le operazioni devono essere studiate e mirate, volte al raggiungimento di obiettivi che ci si è prefissati in precedenza.
Quindi, come dovrai fare per centrare il bersaglio?

Il primo step riguarda l’utenza a cui ti proponi di arrivare, ovvero chi sono i destinatari dei tuoi messaggi, servizi e prodotti. Dovrai stabilire le caratteristiche del tuo pubblico: se si tratta di donne o uomini, la fascia di età, gli interessi, le aspirazioni, lo stile di vita e così via. A tal fine, ti sarà utilissima la realizzazione delle buyer personas che ti permetteranno di simulare i tuoi clienti.

Se sai già quello che vuoi proporre alla tua clientela, è il modo di comunicarlo che fa la differenza.
Ecco perché questi primi passaggi sono senza dubbio propedeutici al successivo che riguarda più da vicino la scelta del social network ideale per la tua attività.

Ora concentriamoci sugli obiettivi. Cosa vuoi ottenere? Vuoi diffondere il tuo marchio e puntare sulla brand awareness, vuoi aumentare il numero dei lead? Vuoi incrementare le vendite di un nuovo prodotto? Stabilito questo, sarai già un passo avanti e la tua attività social comincerà a delinearsi.

Dopo aver identificato il tuo pubblico, l’obiettivo che vorrai raggiungere e il messaggio da comunicare, dovrai analizzare business simili ai tuoi. L’analisi dei competitor è fondamentale perché ti permetterà di capire quali sono gli aspetti positivi della concorrenza e valutare quelli negativi per differenziarti ed essere performante con la tua attività.
Ma ora entriamo nello specifico per comprendere al meglio le potenzialità di ogni canale social.

Facebook: il social network per eccellenza

È la piattaforma che rivendica la paternità sui social network ed è quella più conosciuta al mondo. L’accostamento dei colori di questo social network non sono casuali: nelle teorie cromatiche, queste sfumature sono sinonimo assoluto di credibilità, autorevolezza, affidabilità e professionalità. 

Da qui si evince come Facebook sia una piattaforma ideale anche per le aziende e, soprattutto, per quelle che devono ancora farsi conoscere. 

I vantaggi offerti da questa piattaforma sono davvero tantissimi: basti pensare al fatto che offre una visibilità enorme e che i contenuti pubblicati possono arrivare ad un numero di utenti vastissimo. 

Non solo, è un social ideale per le aziende anche perché vi è la possibilità di intraprendere delle azioni di digital marketing mediante le cosiddette “sponsorizzazioni” tramite Facebook Ads.

Instagram: il potere delle immagini

Nell’era del visual, non avremmo potuto fare a meno di Instagram, il social fotografico che, soprattutto negli ultimi anni, ha avuto un successo strepitoso.

L’incremento esponenziale degli utenti di questo social network non è casuale e si può spiegare partendo dall’enorme potere comunicativo che hanno le immagini che, spesso, non hanno bisogno di ulteriori contenuti. Quella di Instagram, infatti, nasce proprio come comunicazione rapida e immediata, che in una fotografia riesce a veicolare il messaggio.
Ancora di più con le stories che, negli ultimi anni, hanno dato la possibilità di rendere sempre più diretta la comunicazione tra brand e utenti.

A differenza di Facebook, che conta utenti di diverse fasce d’età, l’età media del pubblico di Instagram è molto più bassa e si attesta tra i 18 e i 34 anni.

LinkedIn: il punto d’incontro dei professionisti

È il social network dedicato al lavoro, capace di mettere in contatto chi cerca un’occupazione con chi la offre ma è anche un ottimo canale da sfruttare per la comunicazione aziendale. 

In primo luogo, LinkedIn rappresenta per le aziende uno spazio in cui ricercare nuovi talenti, trovando informazioni utili sulle competenze e sulle esperienze professionali dei potenziali candidati.

Ma non è tutto: LinkedIn non si limita solo agli aspetti legati al recruitment. 

Questo canale è l’ideale anche per lavorare positivamente sulla brand awareness, concentrandosi sulla comunicazione di aspetti corporate legati ai valori e alla mission.

Ecco che contenuti riguardanti attività di CSR, educational ed eventi aziendali, trovano su questo canale il loro ambiente naturale, riuscendo a raggiungere professionisti del settore che sono potenzialmente più interessati alle attività della tua azienda.

Tieni sempre presente che LinkedIn ha un’utenza che copre principalmente la fascia d’età medio alta, nella quale rientrano i lavoratori.

YouTube: il Re dei Video

I suoi contenuti video sono esplicativi e questo social network ha davvero vissuto il boom dei tutorial.

Nell’ambito dei social, YouTube è utile sia come raccoglitore di video che mostrano il lato più “istituzionale” del brand, sia per la presentazione delle caratteristiche e delle funzionalità dei prodotti, attirando un pubblico più vario per genere, età ed interessi.

Inoltre, tramite call to action specifiche, questo canale rappresenta un ottimo strumento per veicolare traffico profilato sul sito web e fidelizzare i tuoi clienti con contenuti di qualità e di valore.

Ultimo aspetto, ma non per importanza, la pubblicazione di video su YouTube ha effetti positivi anche sul posizionamento nella Serp di Google. Infatti, tramite semplici accortezze a livello SEO, è possibile posizionare i video e favorire così il traffico verso il tuo sito web.

Twitter: è sempre un passo avanti

Gli utenti utilizzano Twitter per scoprire le ultime news nel mondo, per condividere informazioni in modo istantaneo ed entrare in contatto con utenti e aziende di tutto il mondo.

Con le sue centinaia di milioni di utenti e gli oltre 500 milioni di tweet inviati ogni giorno, Twitter offre alle aziende una grande opportunità per raggiungere un pubblico globale di clienti nuovi ed esistenti.
Per esempio, hai mai pensato di lanciare un hashtag in occasione della presentazione di una campagna o di un nuovo prodotto? Così facendo ne aumenterai sicuramente la visibilità, invitando gli utenti a farsi promotori del tuo contenuto in prima persona.

Twitter è inoltre uno strumento davvero utile per la gestione di attività di customer care in real time. In questo modo potrai instaurare una relazione con i tuoi clienti o potenziali clienti, posizionando il tuo brand come vicino e attento alle esigenze degli utenti, con effetti positivi sulla tua brand reputation.

Analizzate le varie piattaforme, ti starai chiedendo allora quale dovrai utilizzare e la risposta è “dipende”!
Eh già, il consiglio principale per la tua attività è che essa sia presente sui canali social più idonei a colpire il tuo target di interesse. Non esiste una regola universale, sta a te capire dove si trova il tuo target e qual è il canale che ti permette di raggiungerlo in maniera più diretta possibile.

Contattaci per una consulenza: il nostro team di Social Media Marketing ti aiuterà a trovare la soluzione più in linea con le tue esigenze.

Social Media Marketing

Restiamo in contatto!

Facendo clic sul pulsante qui sotto, si consente a Welcome Digital di archiviare e utilizzare le informazioni per fornire il contenuto richiesto.